Guida ai Tactical Vest

Tactical Vest RRV

GUIDA AI TACTICAL VEST

questa è una guida che andrà sempre evolvendosi con modifiche e aggiornamenti, non è da considerarsi come “parole sante” ma comunque punta ad avere un infarinatura iniziale per aiutare ogni operatore nella sua scelta.

Partiamo dall’ equipaggiamento base il CINTURONE:
ne esistono di vari modelli ma che comunque possono essere racchiusi in due gruppi: con sistema alice o con sistema molle,

il primo che andiamo ad analizzare e quello con sistema alice:

cinturone molle

questo è un sistema che prevede il fissaggio di varie tasche con attacco sempre alice e possiamo fissargli ad esso di tutto anche degli spallacci:

spallacci%202

molto leggero permettendoci di mantenere un ottima ventilazione per tutto il corpo consigliata d’ estate ma ancora meglio con gli spallacci per evitare di sbilanciarlo.
CONTRO:
per evitare che le tasche vadano ovunque bisogna applicare ad esso un ulteriore fissaggio tramite paracord o fascette stringenti rendendolo non proprio il massimo sotto questo punto di vista, utilizzabile per giocate di breve durata (6/8 ore max).

adesso prima di passare al CINTURONE MOLLE , vediamo cos’è un sistema ad ATTACCO MOLLE

molle%202

questo sistema ha dei “pals” comunemente fasce di materiale molto resistente, fissato ad una superficie, e questo ci permette di fissare le tasche sia in senso verticale che orizzontale, evitando così che queste vadano dove vogliono, e in oltre è un sistema molto modulabile permettendoci di scegliere la posizione che più riteniamo giusta per le varie tasche,
ecco esempi di CINTURONE MOLLEE con e senza spallacci:

cinturone%20molle

cinturone%20molle%202

queste sono due configurazioni abbinabili la seconda ad un tattico e la prima da sola, ma da come possiamo vedere in foto nella prima c’è spazio alle spalle anche per un camel back ( sistema di idratazione che vedremo dopo)
PRO:
molto leggero permettendoci di mantenere un ottima ventilazione per tutto il corpo consigliata d’ estate,
CONTRO:
personalmente non ne vedo, penso solo sia una scelta dell’ operatore e del ruolo che deve ricoprire, sicuramente la prima lasciata da sola non è adatta per giocate che vanno oltre a quella domenicale dove si necessita di più spazio per tasche come ad esempio una admin per documenti e mappe. Entrambe non prevedonno un utilizzo in tornei dalle 12 ore in su. Dove anche in questo caso si necessita di piu spazio.

CHEST RIG

Ce ne sono di moltissimi modelli ma in linea di massima ci sono le stesse cose da dire

MINI CHEST RIG

mini%20chest
questo sistema comunemente chiamato “pettorina” appunto perchè va fissato all’ altezza del petto sopra all’ ombelico lasciando la pancia libera, ci permette di avere più a portata di mano le tasche utili come porta caricatori porta radio e porta mappa, abbinabile ad un cinturone ( consiglio vivamente con attacco molle ) ci permette di abbinare al cinturone un sistema per l idratazione ( borraccia) una spent mag ( tasca dedicata allo stoccaggio di caricatori esausti) e una tasca utility che nel nostro caso dedicheremo al trasporto di pallini.
chest%202mini
mini%20chest%202
In queste immagini puramente dimostrative dove con un po di immaginazione al posto del coltello che noi ASSOLUTAMENTE NON USEREMO!!! andremo a metterci un porta borraccia con annessa, saremo in grado di effettuare giocate di anche 8/12 ore è comunque con l’aggiunta di uno zaino potremmo estendere il tempo in base anche allo zaino che andremo a scegliere e all’ occorrente che ci porteremo in esso.

PRO:
l’ estrema leggerezza se si pensa a tutto quello che ci si sta portando dietro, la modularità, e l’efficenza, una più che discreta se non ottima capacità di movimento, permette l’utilizzo anche in stagioni o luoghi con temperature molto alte.
CONTRO:
adoperabile solo per sessioni se pur importanti (tornei ed eventi dove poortarci dietro mappe gps e quant’altro) ma comunque di breve durata (8/12 ore max) estendibile solo con l’aggiunta di uno zaino.

CHEST RIG:

chest%20rig
chest rig.jpg (266.31 KiB) Visto 10 volte

vale lo stesso discorso per il mini chest rig l’ unica cosa che cambia da quello descritto in precedenza è la maggior quantità di carico che è possibile applicarvi per via della sua fascia più ampia, abbinabile ad un cinturone e ad uno zaino

RRV:

RRV%20Vest

 

rrv
é un tattico con una struttura simile a quella di un chest rig solo che vediamo la comparsa sopra la fascia addominale di una fascia di forma quadrata dove non solo ha predisposto un attacco molle per l’aggiunta di una tasca admin o altro ma di per se questo vano già ha un vano porta documenti di suo, in oltre c’è da dire che tutta la fascia addominale ha un altro vano interno nascosto da una chiusura a velcro e in questo sistema vediamo come nella prima foto che sul retro ha delle fasce e un vado che permettono lì installazione di piastre balistiche ma comunque resta bilanciato anche senza di esse ( anche se non utilizzate nel nostro sport, ma parliamo sempre di repliche di originali se non originali stessi).

nella seconda foto foto vediamo che esiste anche uno zaino appositamente creato per essere allegato ad esso che con il giusto set-up ci permette di estendere la capacita di carico di questo tattico, fino a permetterci di utilizzarlo per 24 ore ( dato che dipende però da molti fattori quindi approssimativo).abinabile ad un cinturone

PRO:
capacita di carico, modulabilità: da un recon fino a diventare un CHEST RIG.
CONTRO:
non adatto per persone troppo piccole di corporatura, se non settato a dovere potrebbe sbilanciarsi sul retro

JPC ( jumper plate carrier)

jpc
jpc.jpg (129.06 KiB) Visto 10 volte

questo tattico prevede già di suo tre tasche porta caricatori da m4 o comunque della serie colt, di lato ha dei pals senza chiamiamola base o fascia posteriore ad essi, quindi questo permette il traspiraggio dell’ aria, sul petto ha anche del velcro per il fissaggio di patch, e sulle spalle ha un sistema che si permette il passaggio di cavi per la radio o comunque per il tubo della camel back, interamente ricoperto di attacchi molle sia frontalmente che lateralmente che posteriormente, abinabile ad un cinturone.
PRO:
traspirante, leggero, modulabile, interamente regolabile di taglia e altezza, molto capiente se settato bene.
CONTRO:
forse l’unico contro e che non si possono mettere zaini troppo grandi al suo sistema molle posteriore, ma volendo si puo sempre utilizzare uno zaino separato, anche se non la vedo una soluzione molto comoda, comunque permette l utilizzo di esso e con lo zaino specifico con attacco molle di eventi anche di 8/12 ore, estendibili solo con il sistema non molto comodo spiegato poco fa

SOE

soe
soe.jpg (137.51 KiB) Visto 10 volte

tattico molto capiente se si pensa solo al numero considerevole di tasche portacricatore integrate, in piu completamente ricoperto di attacchi molle, indicato per chi usa caricatori monofilari e quindi necessita di un forte numero di caricatori da portarsi dietro, solitamente utile per giocate mil-sim o comunque per chi usa ASG con caricatori monofilari come un PTW, Abinabile ad un cinturone.

PRO:
capiente.

CONTRO:
pesante,non adatto da utilizzare in climi molto caldi ( anche se però potrebbe essere indispensabile per alcune modalità di gioco), pero stimato circa 4 kg.

CROATO:

croato
croato.JPG (171.94 KiB) Visto 10 volte

ha 4 tasche porta caricatori per ASG di serie AK due utiliti ed una porta radio, di solito ha anche dei sistemi di pals(alice) sul restro per poterci aggiungere di tutto.
PRO:
molto traspirante, anche se il peso e spostato quasi tutto sul davanti non si sbilancia perche resta molto aderente al corpo, e possibile indossarlo e toglierlo in pochissimi secondo grazie alla zip posta anteriormente, modulabile come taglia.

CONTRO:
quasi sempre di bassa qualita, ma comunque duraturo e longevo, le tasche poste davanti sono fisse ( dettaglio non trascurabile) comodo per chi usa caricatori per AK o G36 ma non per chi usa caricatori della serie colt m4/m16.

GILLET BLACKHAWK

gilet blackhawk
gilet.jpg (19.64 KiB) Visto 10 volte

PRO:
molto aderente al corpo (regolabile per taglie), lo si trova anche di buona fattura, sistema molle dove possiamo aggiungere noi le tasche che vogliamo, non si sbilancia, si possono fissare dei cinturoni stesso al tattico grazie a delle fascette di fissaggio create appositamente.
CONTRO:
forse non molto traspirante perche è molto chiuso ma non voglio esprimermi su questo e vorrei lasciare la descrizione dei contro a chi l’ha posseduto ed usato.

CIRAS:

ciras
ciras.jpg (38.15 KiB) Visto 10 volte

PRO:
ha moltissimo spazio per metterci moltissime tasche ottima fattura
PRO/CONTRO:
è talmente chiuso che non dovrebbe sbilanciarsi.
CONTRO
pesantissimo, troppo chiuso e non permette traspirazione,decisamente poco adatto per l’ uso da softair, peso stimato intorno ai 5/6 kg.

Penso di essermi dimenticato non pochi tattici, preciso in oltre che il tattico “LBT 6094” e stato recensito gia da SILENT in prima pagina, ma per ora mi fermo qui e come detto prima questa è una “GUIDA” da non prendere come oro colato e che comunque sarà sempre aggiornata,

ADESSO PENSO SIA ARRIVATO IL PUNTO DI SCEGLIERE DELLE TASCHE DA ABINARE AI TATTICI, CERCHERO’ DI ELENCARNE ALCUNE.

ADMIN:

admmin.jpg
admmin.jpg (93.09 KiB) Visto 10 volte

ne esistono in diverse configurazioni, comunque il linea di massima tutte sono tasche sottili, dedicate al trasporto di documenti penne blocknotes e patch di riconoscimento ( nome / club / etc)

UTILITY:

utility.jpg
utility.jpg (36.31 KiB) Visto 10 volte

ne esistono di tutti i tipi e dimensioni, dalle small alle large e possono essere utilizzate per trasportare nel nostro caso pallini, ma anche kit di primo soccorso o altro.

SPENT MAG:

spent mag.jpg
spent mag.jpg (32.81 KiB) Visto 10 volte

utilizzata per lo stoccaggio di caricatori esausti, molto comoda per favorire un cambio caricatore rapido.

PORTA RADIO:

porta radio.jpg
porta radio.jpg (48.1 KiB) Visto 10 volte

PORTA CARICATORE:

porta caric.jpg
porta caric.jpg (18.38 KiB) Visto 10 volte

BORRACCIA:

borraccia 2.jpg
borraccia 2.jpg (7.95 KiB) Visto 10 volte

PORTA BORRACCIA MOLLE:

h20.jpg
h20.jpg (109.2 KiB) Visto 10 volte

questo modello invece ha l attacco molle sul retro e anche vari pals sparsi su di essa per poter aggiungere altre tasche, in oltre ha un utility piccola su di essa, all’interno è imbottita in modo da tenere la temperatura costante ( fino ad un certo punto) ed e ideata per bottiglie NALGENE da 32OZ ossia 1LITRO.

BORRACCIA NALGENE:

nalg.jpg
nalg.jpg (84.8 KiB) Visto 10 volte

questa bottiglia e libera da bpa (sostanza che spigiona la plastica nell acqua) realizzata in resistente
Eastman Tritan copoliestere , molto resistente, quasi indistruttibile, evita il crearsi di conformazione batteriche nell’ acqua per molto tempo a differenza delle comuni borracce dove possiamo teneve acqua buon da bere solo per le prime 48 ore e al riparo dai raggi solari e dalletemperature troppo calde.
la conbinazione di questa e la tasca apposita con sistema molle, permettono di portarsi dietro molta acqua pur restando leggeri, perche è possibile applicarli al cinturone lasciandosi la schiena libera dal camel back

CAMEL BACK

cam.png
cam.png (100.13 KiB) Visto 10 volte

questo sistema di idratazone ci permette di portarci molta acqua (2LITRI) e ne esistono di vari modelli, da attaccare ai tattici o no, con sistema molle o bretelle, anche parecchi zaini hanno il vano apposito per poterci mettere la vescica di idratazione.

ULTIMA CONSIDERAZIONE
il tattico perfetto non esiste perchè è un parere piuttosto personale basato sui gusti dell operatore, sul ruolo da svolgere, sul clima e altri fattori, in linea di massima però ci sono alcune cose che forse mettono daccordo quasi tutti, ossia il modo di posizionale le tasche:
considerando la mano con cui si impugna la ASG come mano forte, e l’opposta come mano debole, descrivo brevemente come la penso io;
partendo dalla mano debole ci metto sempre la radio, in modo che posso agire con essa anche stando in puntamento, potendo così effettuare operazione come settaggio di volume, oppure premere il ptt che mi permette di comunicare con il resto della squadra, successivamente inizio a metterci le tasche porta caricatore (solitamente ne uso due di tasche piu un caricatore inserito nell asg fanno tre caricatori) che possono diventare anche tre in base al game che mi aspetta, questo fa si che queste capitino piu spostate verso il lato debole, in modo da rendere piu facile l’operazione di estrazione dei caricatori in puntamento, verso il lato forte metto un utility dove di solito alloggio i pallini, non uso spesso la admin per i documenti a meno che non devo andare ad un torneo, e essa la posizione in base al tattico che indosso, solitamente indosso un chest rig e metto la tascha sopra ai porta caricatori perchè questi me lo permettono visto che provvisti di attacco molle, ultimamente prediligo usara anche un cinturone, con un set up base formato da borraccia ( tasca attacco molle) e spent-mag per i caricatori esausti, sono una perona a cui piace trovare soluzioni leggere, ma che mi rendono sempre autonomo!!! cosa alla base non solo del softair, spero di essere stato utile a chi aveva delle domande a riguardo, e comunque utile ai nuovi soci del club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: